Neve, le cinque caratteristiche

Un libro paraculo, che m'è piaciuto. Una favola delicata che trasformerei in un corto animato, magari cambiando il nome del protagonista, poichè Yuko in Giappone è nome di donna e non di uomo.

More about Neve

La neve...
"E' bianca. Dunque è una poesia. Una poesia di grande purezza. Congela la natura e la protegge. Dunque è una vernice. La più delicata vernice dell'inverno. Si trasforma continuamente. Dunque è una calligrafia. Ci sono diecimila modi per scrivere la parola neve. E'sdrucciolevole. Dunque è una danza. Sulla neve ogni uomo può credersi un funambolo. Si muta in acqua. Dunque è una musica. In primavera trasforma fiumi e torrenti in sinfonie di note bianche."
"Veniva da Parigi, in Francia. Si chiamava Neve. L'avevano soprannominata così perchè aveva la pelle bianchissima, gli occhi di ghiaccio e i capelli d'oro. E anche perchè quando guizzava nell'aria pareva leggera come un fiocco di neve... Aveva iniziato con una fune tesa a pochi centimetri da terra. Poi, poco a poco, era andata sempre più su sia nell'altezza sia nella maestria della sua arte. E' così era diventata una delle prime donne funambole. Salita sulla fune, non ne era mai più discesa."

Nessun commento: