Notturni incontri condominiali

Cinque minuti fa fuori il cancello di casa mentre mi appresto ad inserire la chiave per rientrare vedo avvicinarsi un distinto signore, leggermente barcollante che mi segue.
Apro il cancello, lo faccio entrare, mi accerto che questo non lo chiuda in mezzo e poi richiudo.
Mi ringrazia, lo saluto e lo supero, sono quasi al portone...ma lui

Scusi, lei è una nuova acquisizione del palazzo?
Di questo o di quello? rispondo d'istinto indicando con la mano i due edifici...
Spazientito replica...Ma è lo stesso condominio...
In realtà è qualche anno che sono qui, dico...
Ah! ...E com'è che si chiama?
Mi chiamo....

Subito aggiunge con tono sospettoso....Ma allora come mai che non l'ho mai incontrata alle riunioni di condominio?
Pausa di riflessione, sono sinceramente stupita...
Ma lui spiazzandomi con il suo spirito e un largo sorriso ammicca ....
..Non frequenta certi ambienti, vero?

Sorrido, anzi rido di cuore mentre ammetto...Vero, non frequento certi ambienti, mando sempre qualcun altro...
Fa bene, fa bene, sa... non si perde niente, io prima ci credevo, poi però.....

Sta per congedarsi, si avvia malfermo per il vialetto che lo conduce al palazzo che non è il mio, anche se siamo nello stesso condominio come ha tenuto a precisare...

Ora sono io che torno indietro e gli chiedo....Scusi, e il suo nome?
Avvocato....
Allora buonanotte Avvocato....
Buonanotte...

Nessun commento: