Avanti Popolo?

C'è una mostra all'Acquario Romano, in una dimenticata piazza dietro la stazione Termini. E' la mostra dei 70 anni di storia del Partito Comunista italiano, il più grande partito comunista dell'europa occidentale.
Allestita all'interno dell'Acquario Romano (in realtà una costruzione dell' Italia Umbertina) oggi sede della Casa dell'Architettura, grazie alla fondazione Gramsci, all'istituto Cespe, e agli archivi del defunto partito comunista,  la mostra ripercorre non solo la sua storia dalla nascita a Livorno nel gennaio del 1921 alla svolta della Bolognina, ma inquadra la storia del Pci, grazie ad un approccio soprattutto multimediale, all'interno della storia d'Italia. Dagli anni della clandestinità al compromesso storico. Dalle amministrazioni locali alle Internazionali Socialiste.  Una storia straordinaria, un patrimonio di cultura politica, civile, umana, gettato alle ortiche.
Una mostra che se avete più di trentanni non potrà che essere, almeno in parte, nostalgica. 
Fino a domani, 6 febbraio a Piazza Amedeo Fanti, Roma. 

Foto e motaggio di Neve*.

Nessun commento: