L'arte rasoterra

Photo by crlsblnc
Photo by crlsblnc

Avete presente i tombini? In Giappone sono diventati un elemento di arredo urbano. Ce ne sono di bellissimi, ogni prefettura e città ne ha di propri e unici. Sono fatti in ghisa e sono decorati spesso in colori vivaci pescando dal folclore, dalla cultura locale, dall'economia, dall'arte, dalla letteratura.
I risultati sono spesso notevoli esempi di artigianato prestato alla pop art. Ce ne sono così tanti in giro per l'arcipelago che Remo Camerota, fotografo e artista inglese, giapponofilo folgorato dai tombini ha pensato bene di fotografarli e pubblicarli sul libro "Drainspotting, Japanese mainhol covers" pubblicato da Mark Batty e in vendita su Amazon.com.

Per apprezzarne la bellezza vi suggerisco di andare su Flickr nel set dedicato ai tombini di Remo oppure qui .

Attenzione perciò a dove mettete i piedi la prossima volta in Giappone, perchè l'arte laggiù cammina rasoterra.

Enjoy.

5 commenti:

l'onorevole carpa ha detto...

In Giappone tutto è sempre molto kawaiiiiii

MilleOrienti ha detto...

Mi sembra un'idea meravigliosa! Ma sono tutti realizzati da enti pubblici oppure ci sono anche interventi di artisti privati? comunque...:-)

Ape*chan ha detto...

@Milleorienti
no sembra che il disegno del tombino non sia commissionato ad artisti ma è opera collettiva. Interessante no?

bunny ha detto...

Molto belli! Ne ho fotografati un paio anche io...a Yokohama, mi pare: c'era un ippopotamo!

Ciao e a presto (magari in qualche supermercato di Roma ;-)!)

B.

Ape*chan ha detto...

grazie della visita Bunny, itsudemo dooozo :)