Shunga

Disegni e Foto di Neve*

Mi sono sempre piaciuti gli shunga. Arte erotica bidimensionale. Origami in pittura.
Questo l'ho fatto io qualche tempo fa.
Avevo un libro "Il libro sul cuscino" edito Frassinelli e da lì ho preso la stampa. Purtroppo non so chi sia l'autore, forse si tratta di Shigenobu Yanagawa.


Di seguito canzoni di geisha (prese qui e tradotte)


               Ho sognato che eravamo tornati insieme,
                  la mia risata mi ha svegliato.
               Allora ti ho cercato freneticamente
                   gli occhi pieni di lacrime




Lo so che è frivola e infedele,
ma è tornata da me molto pallida, triste e anche pentita
Una farfalla ha bisogno di un luogo per riposare
quando scende la sera.

2 commenti:

Colonnello Kurtz ha detto...

Il libro sul cuscino ha per caso qualcosa a che fare con il film di Greenaway I racconti del cuscino?

http://it.wikipedia.org/wiki/I_racconti_del_cuscino

Ape*chan ha detto...

Si e no, nel senso che il film di cui parli si ispira alla vita di Sei Shonagon, dama di corte del periodo Heian che intorno all'anno mille scrisse il "Makura no soshi" appunto il libro del cuscino, una sorta di diario in cui annotò fatti di corte e personali con rara sensibilità tale da essere considerato un capolavoro.
Il mio libro del cuscino invece è una semplice raccolta di stampe orientali a sfondo amoroso ed erotico. Questo perchè in Giappone per "libri del cuscino" si intendono tutti quei manoscritti contenenti stampe erotiche, gli shunga che venivano custoditi e utilizzati in incontri amorosi con le geishe, ma non solo, le quali custodivano i preziosi libri all'interno di alti e particolari cuscini di legno i takamakura sui quali dovevano dormire per non rovinare la loro elaboratissima acconciatura.