Haiku d'autunno

E' inverno lo so, ma in omaggio ai colori dell'autunno giapponese, e anche ad una certa malinconia che in questi giorni si è impossessata di me, posto alcuni haiku di Kobayashi Issa, poeta del diciottesimo secolo.
La traduzione in italiano è mia, mi sono aiutata  guardando la traduzione inglese un po' l'originale giapponese.

見る度に秋風吹や江戸の空
*miru tabi ni aki kaze fuku ya edo no sora*


Tutte le volte che guardo,
Soffia il vento d'autunno,
Cielo di Tokyo

人顔も同じ夕や秋の山
*hito-gao mo onaji yûbe ya aki no yama*

Sulle facce degli uomini,
lo stesso colore della sera,
Montagna d'autunno.


どの星の下が我家ぞ秋の風
*dono hoshi no shita ga wagaya zo aki no kaze*
Sotto quale stella
Sarà la mia casa,
Vento d'autunno.


古壁の穴や名所の秋の月
*furu kabe no ana ya meisho no aki no tsuki*
Nel buco del vecchio muro,
Una famosa vista,
Luna d'autunno.

Tutti gli hakai di Kobayashi Issa qui

5 commenti:

Fabrizio Guerrini ha detto...

Belli !! Bellissimi !! e poi i colori autunnali a me piacciono un mucchio, specialmente quando ci sono quelle splendide giornate, ad autunno inoltrato, ma soleggiate, con dei tramonti stupendi...

Ape*chan ha detto...

Domo Fabichan.

Claudio ha detto...

Ciao Ape*chan.
Come stai? E' un po di tempo che non ci sentiamo spero vada tutto bene.
Il lavoro in CAI come va?
Molto bello questo post sull'autunno.
Fatti sentire.

papavero di campo ha detto...

che meraviglia silvia poter tradurre kobayashi issa! te ne rendi conto?

e che bel look hai scelto al blog, molto in sintonia con quella poeticità del giappone che noi amiamo

Ape*chan ha detto...

Grazie papavero! Ma più che tradurre mi piacerebbe scriverne di haiku, come fai tu :)
Il vestitino che ho messo al blog è carino e ho intenzione di cambiare foto con le stagioni. Anche se siamo in inverno questa foto scattata nel mio ultimo viaggio mi piace troppo, quindi la lascio per un po'.
A presto.