Alitalia Servizi, i trombati

E' un po' che non aggiorno il blog. Oggi ho deciso di cominciare a scrivere qualcosa di personale, molto, come ad esempio del mio posto di lavoro.
Lavoro in Alitalia, da un po' di tempo, dieci anni. I peggiori della sua onorata storia, dice qualcuno. Anni di debiti, dissesto finanziario, immagine e forse servizio in caduta libera.
I miei sono stati anni vissuti al principio con una certa spensieratezza, mutata presto in amarezza e qualche volta rabbia. Proverò a raccontare per quanto possibile la mia storia dentro un pezzetto di Alitalia. La mia.
Non sarà facile, ma proverò lo stesso, perchè in questi giorni sui giornali, sto leggendo nel turbinio di notizie molte inesattezze, e grossolane dimenticanze.
Una di queste è sul numero degli esuberi veri e presunti del piano Air France. Ho notato un macroscopico errore dappertutto: quasi ovunque si fa riferimento a circa 1.700 esuberi in Alitalia e 500 in Alitalia Servizi. Secondo questa notizia il totale degli esuberi sarebbero solo di (sic) 2.100. Gli esuberi sono molti di più: 4.000-5.000 in Alitalia-servizi più i 2100 di alitalia-fly. Totale circa 6000 esuberi veri. 
Ma perchè di quelli di alitalia servizi non parla nessuno? Perchè è come se non esistessero. I mezzi di informazione fanno finta che Alitalia sia oramai solo la parte fly.  Alitalia,   non è più una compagnia unica. Nel 2004 è stata divisa in due: alitalia fly e alitalia servizi

10000 dipendenti da una parte, 8000 dall'altra.
Nell'ottica di acquisizione della ex compagnia di bandiera, Air France è ovviamente interessata alla sola Alitalia Fly, più una piccola parte di  alitalia servizi

Degli attuali dipendenti di Alitalia servizi, Air France, per il momento è interessata ad un numero imprecistato di persone, ma che verosimilmente si aggirerebbe intorno alle 3000-4000.
Di queste che intende reinternalizzare in Alitalia fly, una parte 500 persone  viene considerata in esubero.
Da qui nasce l'equivoco dei giornali, dove si sente parlare esclusivamente di 2100 esuberi (1600 piu 500).
La realtà è ben più grave, poichè ad essere esuberi oltre i 2100 del piano, ci sono i restanti 4-5000 che resterebbero in  alitalia servizi e su cui Spinetta (con l'accento sulla a), il governo e i sindacati hanno calato un colpevole silenzio.

Le attività che fanno capo ad  ALitalia servizi  sono :
Divisione Informatica, Call Center, Amministrazione, Alitalia Airport, Atitech, Ams, Manutenzione per un totale di circa 8.000 persone.

Roma oggi sa di primavera





Dopo una settimana di pioggia, finalmente stamattina è uscito il sole, quindi, come le lumache sono uscita anch'io. Passeggiata in bicicletta da Ponte Milvio fino a Trastevere, con sosta all'arco di Settimiano, al bar che fa angolo con via Garibaldi. Ho continuato lungo via della Scala per Santa Maria in Trastevere e più giù fino a S.Francesco a Ripa, ho mangiato la pizza bianca di Frontoni e poi tornando indietro, a vicolo del Moro ho visto che c'è qualcuno che ancora fa le pecorelle pasquali di zucchero! E' la pasticceria Valzani, specializzata in cioccolato, panpepato e torta Sacher, un pezzo di storia di Roma Trasteverina.

Per Elisa, 1981



Sanremo 1981. Alice per Elisa. WOW!

Riso basmati con verza

Mi piace il riso. Tutto, in qualunque modo. Tranne che nei supplì. Sarà, ma a Roma è praticamente impossibile ormai trovare un "supplì al telefono" come si deve. Nella maggiorparte dei casi sono immangiabili, 'na vera schifezza. I fritti, come i cornetti al bar sono diventati tutti uguali, già preparati e surgelati.
Digressione sul supplì a parte, (lo stesso discorso si potrebbe fare per i filetti di baccalò o fiori di zucca, ahimè) ieri mi è venuta voglia di un piatto di riso.
Mi piace cucinare, a tempo però, nel senso che non amo passare molte ore ai fornelli, ma visto che amo mangiare, mi diletto e intruglio con quello che c'è nel frigo. Preferisco i primi piatti, che faccio diventare dei piatti unici. La cosa importante per me è mangiare nel tempo che l'acqua bolle e la pasta o il riso cuoce, niente preparazioni lunghe, piatti pronti in massimo 20 minuti.
Questo è uno di quelli. Riso basmati con verza:
Ho soffritto in un po' di extravergine scalogno e pancetta. Ho aggiunto verza cruda tagliata a listarelle e lavata. Dopo qualche minuto ho salato e pepato e quando la verza è cominciata ad
appassire ho sfumato con un po' di birra (o vino bianco) e ho lasciato cuocere qualche minuto (non molto, perchè le verdure mi piace rimangano un po' crude). Nel frattempo ho cotto in acqua salata 200 gr di riso basmati, appena 10 minuti, e a fuoco spento ho lasciato che i chicchi si gonfiassero. A questo punto ho scolato e aggiunto il riso nella padella della verza, ho ben amalgamato con una noce di burro e ho spadellato.
Risultato, da leccarsi le dita, ma se ci mettevo meno sale era meglio.....

Attenzione linkate qui per sapere come sono e come si preparano i veri supplì al telefono romani.


Japanese Springtime sale!!!

Da sinistra verso destra e dall'alto verso il basso, tutta una serie di articoli che ho preso in Giappone per me e per i miei amici. Come al solito ho esagerato e visto che ne ho ancora un bel po', se vi serve un' idea regalo.....Considerate che sono nuovi, introvabili, belli, originali e pure convenientissimi.
foto 1) tre sacchetti di sali da bagno termali.
foto 2) aburatorigami, foglietti anti lucido, usati da tutte le donne giapponesi. Fantastici, ogni confezione ne contiene moltissimi. Da tenere in borsa e usare al posto della cipria.

foto 3) strap coniglio gotico, da attaccare al cellulare, alla borsetta, dove volete.
foto 4) strap hello kitty.
foto 5) manekineko oro, il gatto giapponese talismano portafortuna, con campanellina al collo. Altezza 8 cm. Un classico souvenir giapponese.

foto 6) Tre sacchetti sali da bagno: sali finlandesi, sali di hokkaido e sali profumati al latte e pesca.

foto 7) strap hello kitty geisha shamisen.
foto 8) scatolina di incenso giapponese al profumo di bosco di bambu più pallina in ceramica poggia incenso.
foto 9) coniglietto usagi di cotone imbottito, portafortuna.

Posted by Picasa

Vi piacciono? Se siete interessati a questi oggetti, made in Japan 100% e acquistati da me nel mio ultimo viaggio, mandatemi una mail, o lasciatemi un commento. Ja ne!

Roma, dall'alto e dal basso


1, 2, 3 - mercato di Porta Portese, 4- nuvole romane, 5- panorama dal Gianicolo, 6- sanpietrino, 7- piazzale Garibaldi al Gianicolo, 8- papaveri tra l'erba, 9- alberi e specchi.