My Tokyo shopping Guide (post aggiornato apr 2012)

Map of Shinjuku and Asakusa taken from here


Qui di seguito una selezione dei miei negozi preferiti a Tokyo. Quelli che non manco mai , ma proprio mai di visitare. A costo da farmi venire le vesciche ai piedi.  Eccovi le tappe del mio pellegrinaggio.

Shinjuku Sud (uscita dalla stazione Minami Shinjuku)

TOKYU HANDS, un must, un posto da non mancare come il tempio di Asakusa, ci trovate tutto,  dai sali da bagno al legno per il gazebo.
Diverse sedi in città,  le filiali più grandi  sono quella Ikebukuro e quella di Shinjuku, nella Shinjuku Southern Terrace, vicino al magazzino Takashimaya e alla libreria Kunikuniya. Otto piani di stupore. Un'ora a piano, vi ho avvisato.

KUNOKUNIYA, la più grande libreria di Tokyo, tanti punti vendita.  Non ricordo quanti piani , ma uno intero è dedicato ai libri in inglese. Bellissima. Sempre Shinjuku Southern Terrace.

LUMINE e MYLORD, sono due super negozi dentro la stazione più grande e incasinata al mondo, tanti  micro spazi che vendono abbigliamento  ed accessori di tendenza.

MOSAIC STREET una strada pedonale in salita, o in discesa, che corre tra i magazzini Keio e Odakyu e collega la parte ovest di Shinjuku a quella sud. Qui trovate negozi che vendono articoli anche tradizionali, uno su tutti il negozio di furoshiki e tenugui KAMAWANU

TAKASHIMAYA, ISETAN, ODAKYU grossi magazzini multipiano,  generalisti,  abbastanza tradizionali..
Tutti hanno un basement dedicato al cibo dove rifoccillarsi con gli assaggi.
I piani superiori, due o tre sono riservati ai ristoranti che non sono mai meno di dieci.

Sempre a Shinjuku Southern Terrace, attraversate il ponte di Takashimaya con a sx la torre DOCOMO, sulla destra i magazzini My Lord e Odakyu e sotto la stazione JR, e arrivate in un altro di quei negozi che non manco mai,  FRANC FRANC, specializzato in articoli di design e arredamento. Una volta usciti,  per gli amanti del genere c'è, oltre la fila,  KRISPY KREAM e un po' più avanti uno STARBUCK'S dove se trovate posto appollaiatevi in vetrina a godervi lo struscio. Subito dopo trovate la trattoria "italiana" PESCE D'ORO. Continuando in direzione della stazione Shinjuku e di My Lord  (con alle spalle la torre Docomo) avrete sulla sinistra KONNE, negozio della prefettura di Miyazaki e il nuovo MOGU MOGU (che non mancherò di visitare  la prossima volta) negozio che vende specialità dell'Hokkaido.

Shinjuku Est

Tappa irrinunciabile è il nuovo, grande, minimalista Muji di Shinjuku est, stazione metro Shinjuku Sanchome, vicino al tempio di Hanazono. Dentro ci trovate anche un ristorante.

Per chi ama il kitch, meta obbligata è Don Quijote, dove faticherete a girare, ma vi divertirete tanto. Lo trovate all'ingresso di Kabuki cho.


Aoyama e Harajuku
 LAFORET all'incrocio tra Aoyama e Meiji dori, un mondo di gadgets, accessori, e outfit ultima moda.

KIDDILAND. E' una tappa per chiunque arrivi a Tokyo e faccia tappa ad Harajuku e Aoyama. Il paradiso del kawaii e delle cazzate. Aoyama Dori, fermata di Harajuku, Yamanote line.

TAKESHITA DORI,  l'usato e abbigliamento indie, di fronte la fermata di Harajuku, sulla Yamanote line.

Ginza e Asakusa

Qui si trova il paradiso della carta ITOYA , un  negozio storico specializzato in carta tradizionale Washi, e articoli di cartoleria, andateci e Vertecchi  di Roma, vi sembrerà una merceria di paese.

Se siete alla ricerca del tradizionale e avete voglia di assaggiare i famosi crackers di riso della vecchia Edo dirigetevi a NAKAMISE DORI, la strada di Asakusa che porta al tempio di Sensoji, dove continuate a sgranocchiare ma birciate anche tra i negozietti che vendono bambole kokeshi e irresistibili manekineko.



 

6 commenti:

l'onorevole carpa ha detto...

Presto tornerò in Giapppone, ma sarà la prima volta a Tokyo, terrò bene a mente i tuoi consigli.
Complimenti!

ape*strana ha detto...

Bene, preparati ti aspettano cose bellissime a Tokyo. Ciao

Txkun ha detto...

Ciao ape*strana!

La scorsa estate sono stato quasi tutto il tempo a Tokyo e proprio con l'albergo a Shinjuku!

Tranne Lumine e MyLord, nel quale non sono incappato (la stazione di Shinjuku e' mostruosa!) sono passato per tutte le tue mete, che condivido in pieno!

Tokyu Hands e' favoloso.

Kunikuniya, ci ho preso un sacco di libri per studiare giapponese.

Mosaic Street, ci ho preso ventagli e piccoli fazzoletti da portare come omiyage ^_^

Harajuku di domenica e' uno spettacolo. E li e' molto bello il parco Yoyogi, rinfrancante dopo il pigia pigia di Takeshita Dori.

Asakusa e' bellissima. Tornando allo shopping, li mi ricordo che ho comprato una carinissima fuurin (campanelle di vetro)

Ci voglio tornare gia' :(
Bye!

Anonimo ha detto...

Per Lumine e My Lord anche se non ci sei incappato non è grave, diciamo che è dedicato soprattutto ad un pubblico femminile. Ho letto da qualche parte che per Tokyu Hands, che ha diverse filiali in città, la più grande si trova a Ikebukura dentro lo shopping center Sunshine city. La prox volta ci andrò, amche se sono affezionata alla southern terrace di shinjuku con la sua passerella di doghe in legno che collega Takashimaya, Tokyu hands e kunikuniya, mentre oltre, sullo sfondo la torre Do.co.mo sta sempre lì...
Ape*strana

Cinghius - Andrea ha detto...

Da Kininokuniya a Shinjuku ci ho passato almeno ore con mia moglie e, forse per fortuna, siamo usciti "solo" con un artbook!

Non vedo l'ora di tornare per vedere la Takeshita Dori in piena attività, quando ci sono passato un anno fa, i negozi stavano per chiudere e ho visto poco :-(

ape*strana ha detto...

Ciao Andrea,
beato te io tutte le volte che sono andata ho appesantito di parecchio la valigia :)