Mistero Giappone

E' in edicola un numero speciale di "Limes", rivista di geopolitica di approfondimento. Per la serie quaderni speciali è uscito un numero (che costa 10 euro) che in 200 pagine ci apre a quell'altro mondo che è il Giappone.

Ci sono più di 20 articoli firmati soprattutto da autori giapponesi (tutti tradotti dall'originale), tra cui giornalisti, politici, esperti di relazioni internazionali ma anche fumettisti che affrontano i più diversi temi.

La rivista è divista in tre sezioni: la prima inquadra il Giappone nel nuovo ordine mondiale dopo la fine della guerra fredda e in epoca di globalizzazione, con attenzione alle ferite ancora aperte della seconda guerra mondiale (Okinawa, dispute territoriali con i paesi vicini). La seconda parte è dedicata ad alcuni aspetti culturali e sociologici del sistema giapponese (manga, calligrafia, mafia), la terza infine affronta alcuni possibili scenari di relazioni internazionali, in particolare con la Cina, l'Italia e la Corea.

Gli argomenti sono molto interessanti sia per chi ha solo delle curiosità su questo paese, sia per chi ha degli interessi di tipo accademico.
Non è facile infatti trovare in lingua italiana una tale concentrazione di articoli sul Giappone contemporaneo. "Limes" con questo numero ha il pregio di puntare una lente di ingrandimento su questo strano "pianeta".

Tra i molti articoli, ne segnalo un paio, uno sulla Yakuza, purtroppo troppo breve, l'altro sui brasiliani di origine giapponese o i giapponesi di origine brasiliana che dopo 50-70-90 anni compiono l' agognato viaggio di ritorno in Giappone che i loro nonni o bisnonni hanno sempre sognato di fare. Con un'amara sorpresa però: la terra dei padri partiti in cerca di fortuna non è più la terra dei figli, e i giapponesi di origine brasiliana sono e si sentono stranieri in un Giappone di cui non capiscono ne' la lingua ne' il sistema sociale.
Il tema dell'emigrazione dal Giappone e in Giappone è estremamente interessante per capire un po' di più questa cultura , la considerazione che ha di se stessa e il suo modo tutto particolare di relazionarsi con le altre. Buona lettura.




1 commento:

Anonimo ha detto...

E' un numero molto riuscito, a me finalmente e' arrivato in Giappone.
Vi consiglio di leggere l'articolo di Matsuoka Seigo e quello sul recupero del Lago Biwa.